sbiancamento dentale

sbiancamento dentale

Lo sbiancamento dentale è una procedura cosmetica che consente di rendere più bianca la superficie dei denti. Sebbene lo sbiancamento dentale non possa rendere i denti bianchi e brillanti, può essere un modo molto efficace di schiarire il colore esistente, senza causare danni alla superficie del dente.

Gli effetti dello sbiancamento dentale non sono permanenti e possono durare da qualche mese a tre anni. Il periodo di tempo in cui gli effetti durano varia da individuo a individuo, ma, in generale, gli effetti non durano a lungo se una persona si macchia i denti fumando o bevendo tè, caffè o vino rosso, per esempio.

In Europa e in alcuni altri paesi, solo un dentista qualificato può eseguire lo sbiancamento dentale e quando viene eseguito nei saloni di bellezza da persone senza qualifiche dentali, la procedura non solo comporta un rischio per la salute orale, ma è anche illegale.

Sbiancamento professionale dei denti

Il metodo più comune di sbiancamento dei denti è lo sbiancamento professionale. Ciò comporta diverse visite dal dentista per un paio di mesi. Il dentista prende un’impressione dei denti che viene utilizzata per creare vassoi che si adattano ai denti come protezioni per la bocca. I vassoi sono riempiti con un gel sbiancante e al paziente viene mostrato come eseguire la procedura a casa.

Il gel viene applicato per un certo periodo di tempo, che varia in base alla gravità dello scolorimento e alla luminosità del bianco. Tuttavia, generalmente, il gel viene applicato per un periodo compreso tra 30 e 60 minuti ogni giorno, per un periodo compreso tra due e quattro settimane. Alcuni prodotti possono essere applicati per un massimo di otto ore alla volta, nel qual caso il processo può essere completato in meno di una settimana.

Kit per la casa

È possibile acquistare kit per la casa per decolorare i denti, ma questi sono associati a rischi. Sebbene i kit siano più economici, non sono sempre sottoposti a controlli di sicurezza e il gel utilizzato potrebbe essere più acido. Inoltre, se il paradenti non è stato creato da un professionista qualificato, potrebbe non essere adatto, il che significa che il gel sbiancante potrebbe fuoriuscire nella bocca e danneggiare denti e gengive.

In Europa, è illegale vendere qualsiasi kit contenente più dello 0,1% di perossido di idrogeno, il che significa che il gel non è abbastanza forte da offrire un efficace sbiancamento. Lo sbiancamento domestico può essere più comune in altri paesi in cui vengono venduti gel più forti, ma le persone dovrebbero diffidare di acquistare questi kit su Internet perché potrebbero contenere gel acidi e abrasivi.

sbiancamento dentale laser

Questa è un’altra forma di sbiancamento dei denti che viene eseguita da un professionista qualificato. Implica la verniciatura di un prodotto sbiancante sui denti, che viene quindi attivato da un laser per accelerare la reazione di sbiancamento. Questa procedura richiede solo circa un’ora e viene anche definita “sbiancamento dell’alimentazione” o “sbiancamento al lato della sedia”.

Dentifricio Sbiancante

Diversi dentifrici sbiancanti sono disponibili sul mercato. Questi prodotti non cambiano il colore dei denti di una persona, ma possono essere efficaci nel rimuovere eventuali macchie o scolorimenti che si sono accumulati, contribuendo quindi a ripristinare parte del colore naturale e migliorare l’aspetto generale dei denti. Questi dentifrici possono anche essere usati per prolungare gli effetti di una procedura di sbiancamento dentale professionale.

Precauzioni

Prima di iniziare lo sbiancamento dentale, una persona deve essere libera da qualsiasi malattia orale come carie, gengivite o parodontite. Inoltre, i denti non devono essere sensibili, screpolati o feriti.
A meno che queste condizioni non vengano diagnosticate e trattate adeguatamente prima dello sbiancamento dentale, possono aggravarsi ulteriormente e interferire con il successo della procedura.

I passaggi coinvolti nello sbiancamento dei denti includono:

  • Un controllo completo della salute dentale: un dentista e un igienista dentale possono aiutare a diagnosticare e trattare eventuali problemi con denti, gengive e bocca prima di eseguire la procedura di sbiancamento dentale.
  • Possono anche avvisare se lo scolorimento dei denti ha una causa naturale o è il risultato di lesioni o macchie dovute a cibo, antibiotici, tabacco o caffè. Una volta stabilita la causa, la procedura può essere eseguita con aspettative più realistiche.
  • I dentisti possono anche consigliare opzioni aggiuntive come l’uso di corone, faccette, materiali per incollaggi o otturazioni dentali color dente.

effetti

Gli effetti dello sbiancamento dentale possono durare fino a tre anni, sebbene ciò sia improbabile nelle persone che fumano o bevono tè, caffè o vino rosso, per esempio.
Alcuni effetti collaterali dello sbiancamento dentale includono sensibilità al freddo, fastidio alle gengive, mal di gola e macchie bianche sulla linea delle gengive. Questi effetti sono generalmente a breve termine e si risolvono entro pochi giorni dal trattamento. Tuttavia, le persone dovrebbero consultare il proprio dentista se uno di questi effetti dura più a lungo di alcuni giorni.

Dopo la procedura

Le persone spesso trovano i denti e le gengive molto più puliti dopo una procedura di sbiancamento. Le persone possono aumentare le probabilità che i loro denti rimangano bianchi riducendo gli alimenti e le bevande che macchiano i denti e smettendo di fumare.