Lifting del seno

Orario di lavoro
  • clockMon-Thu 09:00 – 17:00
    Friday 09:00 – 17:00
    Saturday 09:00 – 13:00
Informazioni di contatto
Lifting del seno

La genetica, l’invecchiamento, la gravidanza e la perdita di peso possono sfortunatamente colpire il seno di una donna, causandone il cedimento e la perdita di volume. Il lifting del seno, o mastopessi, mira a sollevare il seno cascante ad un livello più alto nel corpo, creando un aspetto più giovanile e aumentando la tua autostima. Viene eseguito in anestesia generale e dura circa 3-4 ore. Se il rilassamento del seno è accompagnato da una mancanza di volume del seno, durante l’intervento chirurgico al seno viene utilizzata una protesi al seno in silicone. La protesi mammaria in silicone può essere utilizzata nell’allargamento del seno di basso grado.

Si raccomanda che il paziente trascorra almeno un giorno in ospedale dopo l’operazione. Per 2 mesi dopo l’operazione, si dovrebbe evitare un movimento eccessivo dei muscoli del torace. L’attività abituale potrebbe riprendere entro 3-5 giorni dall’intervento. L’uso di un reggiseno speciale per i primi 2 mesi favorisce il recupero del seno e riduce il movimento dei muscoli pettorali ed è quindi raccomandato.

Più sollevamento del seno

Operazione Lifting del seno con capezzolo cascante più basso di dove dovrebbe essere. Il rilassamento al seno può essere dovuto a caratteristiche genetiche e può essere visto frequentemente dopo la nascita e dopo la perdita di peso.

La posizione del capezzolo è l’esatta proiezione della scanalatura del capezzolo stando in posizione verticale. Se il capezzolo è al di sotto di questo livello, si chiama seno cadente. Il rilassamento al seno può anche essere ridotto con il rilassamento al seno.

L’aumento del seno è un’operazione eseguita in anestesia generale e dura circa 3-4 ore. La cicatrice a T o lecca-lecca invertita viene lasciata e il capezzolo viene spostato dove dovrebbe essere e allo stesso tempo il tessuto mammario viene stretto. Tubi di silicone (scarichi) sono posizionati nell’area chirurgica per prevenire l’accumulo di sangue e liquidi nel primo periodo postoperatorio. È opportuno che il paziente trascorra almeno 1 giorno in ospedale dopo l’operazione. Circa 6-8 ore dopo l’effetto dei farmaci anestetici può salire ai piedi del paziente.

Devono essere evitati movimenti eccessivi del muscolo toracico per 2 mesi dopo l’intervento. Il paziente può tornare al lavoro quotidiano entro 3-5 giorni. L’uso di un reggiseno speciale che copre il seno per i primi 2 mesi contribuisce alla modellatura del seno. Il reggiseno riduce anche la mobilità del seno e offre comfort al paziente nei movimenti che utilizzano il muscolo toracico.

La struttura più importante da preservare durante l’intervento chirurgico al seno è il capezzolo. Ha lo scopo di mantenere le connessioni nervo-sangue dei capezzoli per non perdere le loro caratteristiche sensoriali e di colore. Il fumo, le malattie circolatorie, il diabete e l’uso prolungato di alcuni farmaci, che influenzano negativamente la circolazione sanguigna, possono causare problemi circolatori nelle aree del capezzolo e della sutura e possono influenzare negativamente l’esito dell’intervento.

Durante l’operazione di sollevamento del seno, alcune ghiandole del latte e i dotti del latte rimangono intatti.

Se il rilassamento al seno è accompagnato da una mancanza di volume del seno, la protesi mammaria al silicone viene utilizzata durante l’intervento chirurgico al seno. Un basso grado di rilassamento al seno può essere ottenuto solo con protesi mammarie al silicone e interventi chirurgici di ingrandimento del seno.

Orario di lavoro
  • clockMon-Thu 09:00 – 17:00
    Friday 09:00 – 17:00
    Saturday 09:00 – 13:00
Informazioni di contatto