Emergenza dentale

Emergenza dentale

Come sapere se si tratta di un’emergenza dentale: non tutte le situazioni dentali devono essere considerate un’emergenza. Per aiutarti a determinare se puoi aspettare di essere visto dal tuo dentista o se devi fare un viaggio dal pronto soccorso o da un dentista di emergenza, poniti le seguenti domande:

  • Hai un forte dolore? Grave dolore e sanguinamento sono segni di emergenza.
  • Hai perso un dente? Un trattamento rapido può potenzialmente salvare un dente.
  • Hai i denti sciolti? Gli adulti non dovrebbero mai perdere i denti. Un dente sciolto, anche senza dolore, è un problema serio.
  • Hai un’infezione? Un ascesso o una grave infezione in bocca può essere potenzialmente letale e il trattamento non deve attendere. Potresti notare gonfiore o nodi sulle gengive o gonfiore intorno al viso.
  • Stai sanguinando dalla bocca? Questo è un potenziale segno di emergenza.
    In generale, qualsiasi problema dentale che richiede un trattamento immediato per fermare l’emorragia, alleviare forti dolori o salvare un dente è considerato un’emergenza. Questa considerazione si applica anche alle infezioni gravi che possono essere pericolose per la vita.

Se hai uno di questi sintomi, potresti riscontrare un’emergenza dentale. Chiama immediatamente il tuo dentista e descrivi cosa è successo. Se l’ufficio del dentista non è aperto, potrebbe essere necessario rivolgersi a un dentista di emergenza o al pronto soccorso.

Ciò che non è un’emergenza dentale

Se il problema può attendere fino a quando il dentista può vederti nei prossimi due giorni, non si tratta di un’emergenza dentale. A volte i problemi che sembrano critici possono effettivamente attendere un giorno circa, a condizione che ti prenda cura di te stesso.
Ad esempio, un dente scheggiato o rotto è un’emergenza se la frattura è molto dolorosa o ha lasciato frammenti affilati che causano traumi all’interno della bocca. Se il dente è scheggiato ma non fa male, puoi aspettare di vedere il tuo dentista.
Un mal di denti può anche attendere il trattamento fino a quando il dolore non è grave e non si hanno sintomi di un ascesso come gonfiore del viso, protuberanze sulle gengive o febbre alta.
Se hai perso una corona o un riempimento, probabilmente puoi aspettare qualche giorno per vedere il tuo dentista. È possibile attaccare temporaneamente un pezzo di gomma senza zucchero nella cavità dopo aver perso un ripieno. Con una corona persa, puoi provare a rimettere temporaneamente la corona in posizione con adesivo per protesi o cemento dentale da banco: non usare super colla.
Emergenze dentali comuni
Se soffri di una delle seguenti emergenze dentali comuni, ecco cosa devi sapere sulla cura del problema fino a quando non puoi arrivare dal dentista.

Dente espulso

Sollevare delicatamente il dente dalla corona o dall’alto, facendo attenzione a non toccare la radice e sciacquarlo accuratamente senza strofinare. Se possibile, reinserire il dente nella presa. In caso contrario, posizionare il dente in un piccolo contenitore di latte e rivolgersi rapidamente al dentista per aumentare le possibilità di salvare il dente.

Dente rotto o scheggiato

Se hai una frattura molto dolorosa o grave, pulisci la bocca con acqua calda e applica un impacco freddo sulla parte esterna del viso per ridurre il gonfiore. Prendi il paracetamolo per il dolore, ma evita di usare un antidolorifico o un gel paralizzante perché può danneggiare le gengive.

Dente Ascesso

Un ascesso dentale è una condizione grave e potenzialmente pericolosa per la vita in cui una tasca di pus nel dente ha portato a un’infezione. Un ascesso dentale può causare febbre, sensibilità dei denti al caldo e al freddo, mal di denti persistente, teneri linfonodi nel collo, gonfiore del viso e un urto simile a un brufolo sulle gengive vicino al dente infetto.
Questa condizione è un’emergenza poiché l’infezione può diffondersi nella mascella, nei tessuti circostanti e in altre aree del corpo. Prima di poter vedere il dentista, sciacquare la bocca con acqua dolce salata più volte per ridurre il dolore e attirare il pus in superficie.

Come evitare potenziali emergenza dentale

Il modo migliore per prevenire le emergenze dentali è rimanere proattivi nella tua igiene orale e fare controlli di routine con il tuo dentista. Durante queste visite, il dentista verificherà la presenza di otturazioni e corone allentate, nonché segni di decadimento, infezione e malattie gengivali.
È possibile creare un piano di trattamento personalizzato per affrontare questi problemi prima che si trasformino in un’emergenza. Puoi anche prestare attenzione a ciò che i tuoi denti e il tuo corpo ti dicono di guardare per i segnali che potresti essere diretto verso un’emergenza.
Sebbene una completa routine di igiene dentale possa aiutare a tenere a bada queste circostanze, si verificano emergenze dentali. Se hai a che fare con un’emergenza dentale, il tempo è essenziale per evitare che la situazione peggiori.