Addominoplastica

Addominoplastica: dalla scelta dell’abbigliamento al modo di camminare, molti fattori influenzano la forma dell’addome. A causa dei danni causati da molti fattori, come la gravidanza, il rischio di deformazioni dell’addome è elevato e alcune di queste deformazioni non possono essere eliminate con lo sport e la dieta.

Dopo un esame fisico, è possibile determinare la deformità dell’addome e il tipo di operazione che la eliminerà. Lo strato esterno dell’addome forma la membrana muscolare del tessuto adiposo della pelle ei muscoli verso l’interno dall’esterno.

Liposuzione / Liposuzione laser / VASER è sufficiente per rimuovere il grasso e creare un effetto tensore sulla pelle. Tuttavia, se c’è anche una deformazione nella struttura muscolare, l’operazione di allungamento addominale (addominoplastica) è inevitabile. Per modellare l’addome durante la chirurgia addominale, è necessario abbinarlo alla liposuzione.

MINI ADDOMINOPLASTICA

viene eseguito solo su pazienti con pelle in eccesso e grasso sottocutaneo. I pazienti con cedimento eccessivo dopo una perdita di peso estrema dovranno sottoporsi ad addominoplastica circonferenziale (ambientale).

L’addominoplastica dura circa 2-2,5 ore e viene eseguita in anestesia generale. L’incisione nella parte inferiore dell’addome. La pelle e il tessuto sottocutaneo dell’addome vengono sollevati sotto le costole in modo che l’ombelico rimanga in posizione. Utilizzando i punti di sutura, i muscoli retti e la membrana vengono tesi per sostenere gli organi interni dell’addome. La pelle e il tessuto sottocutaneo in eccesso vengono rimossi dopo la restituzione del cordone ombelicale.

Al fine di prevenire l’accumulo di sangue e liquidi nell’area operativa dopo l’operazione di addominoplastica, vengono posizionati tubi in silicone chiamati drenaggi. Si consiglia di restare in ospedale per almeno un giorno. Il paziente può alzarsi in piedi dopo circa 6-8 ore dall’effetto dei farmaci anestetici.

Dopo l’operazione, si consiglia l’uso di un corsetto per modellare l’addome. Si raccomanda di evitare movimenti che richiedono un muscolo addominale pesante durante i primi 2 mesi.

ALCUNE PRECAUZIONI PRIMA DI UN TUMMY TUCK

  • Che la donna non ha intenzione di rimanere incinta per almeno un anno dopo l’operazione.
  • Condurre analisi complete, un’immagine del sangue, un’analisi degli zuccheri e degli enzimi epatici e fornire al medico una panoramica della storia medica e medica della persona, quindi il medico esegue una visita medica completa del paziente.
  • Dovresti discutere con il medico le sue aspettative e il successo dell’operazione.
  • Che le zone di pelle flaccida siano definite e non abbiano mai risposto alla dieta e all’esercizio fisico.
  • L’operazione non è adatta a chi soffre di obesità fino a quando non perde peso attraverso lo sport e la dieta, o attraverso interventi di liposuzione, fino a quando rimane una piccola quantità di pelle adiposa e flaccida, quindi gli interventi di addominoplastica sono adatti a loro.
  • Il paziente deve essere in buone condizioni di salute e psicologiche.
  • L’operazione non viene eseguita per i minori di diciotto anni.
  • Devi smettere di fumare per due settimane prima dell’operazione, così come i medicinali che contengono aspirina.
  • Dopo aver condotto analisi ed esami, e il medico ha discusso le aspettative dell’operazione e il suo successo per il paziente, il paziente riceve il consenso scritto che accetta di condurre l’operazione.
  • Astenersi dal cibo 12 ore o almeno 6 ore prima dell’operazione.

COSA SUCCEDE DOPO L’INTERVENTO?

Dopo esserti svegliato dopo l’intervento, non devi dimenticare che c’è un bendaggio compressivo attorno all’addome. Questo bendaggio serve a ridurre il gonfiore e il sanguinamento che possono verificarsi dopo l’intervento chirurgico. Con tutte queste cose, ci saranno due tubi di drenaggio [drenaggio] posti sotto la pelle. Questi tubi vengono estratti entro un periodo di 24-48 ore. Dopo l’intervento, uno o due cuscini in più saranno dietro il ginocchio. Questi cuscini faranno sì che le gambe rimangano in uno stato storto, riducendo così la tensione nella zona dello stomaco. Durante i primi giorni camminerai in posizione piegata a causa della tensione nella zona addominale, e poi nei giorni successivi, gradualmente diventerai in grado di camminare in posizione eretta gradualmente.

Ci sarà una lunga traccia all’interno della biancheria intima che si chiama linea bikini, e cioè durante il processo completo di addominoplastica. Viene eseguito il rimodellamento dei muscoli che formano la parete addominale, che potrebbe aver ridotto la loro elasticità, e la pelle in eccesso viene rimossa. Per questo motivo vengono posizionati degli scarichi [la macchina svuotatrice] che rimangono per un periodo di 24-48 ore, in modo da non essere esposti ad eventuali negativi. Questi scarichi eviteranno che i fluidi che possono formarsi all’interno si accumulino sotto la pelle drenandoli.

Per quanto riguarda la piccola addominoplastica, era rimasta solo una breve traccia sulla linea mediana. E non è rimasta traccia nell’area intorno all’ombelico perché il processo di irrigidimento è limitato. La liposuzione viene anche utilizzata con questo metodo per assottigliare la zona della vita, rendendola in una condizione più delicata, in alcuni casi.

QUANTO TEMPO POSSIAMO TORNARE ALLA NORMALE?

L’Addominoplastica chirurgica è un intervento chirurgico pericoloso e importante. Per questo motivo, potrebbero essere necessarie diverse settimane prima che si abbia una sensazione di respiro completo. Il periodo di recupero e miglioramento varia da persona a persona, alcune persone iniziano a lavorare in un lavoro leggero entro una settimana o due, mentre altre potrebbero dover riposare anche per una settimana o due. Camminare sarà molto utile per il tuo recupero per le prime 3-4 settimane. Ciò aumenta la circolazione sanguigna esistente, fornisce un recupero e una guarigione più rapidi e riduce rapidamente gonfiore e gonfiore. Dovresti evitare di sollevare pesi e lavori faticosi fino alla sesta settimana dopo l’intervento.